Pupi&Pini

Rassegna di teatro di strada e di figura - Città di Lignano Sabbiadoro

09 January 2015

Romanzo d'Infanzia - Compagnia Abbondanza/Bertoni

Domenica 18 gennaio 2015 ore 16.30 Artificerie Almagià
24 January 2014

Almagià in Festa/Gran ballo di Carnevale

Sabato 1 marzo 2014/Artificerie Almagià/Ravenna/Ore 15:30
24 January 2014

Il brutto anatroccolo

Domenica 16 febbraio 2014/Artificerie Almagià/Ravenna/ore 16:30

Dal maggio 1984 fino ad oggi sotto le stelle d’estate a Lignano Sabbiadoro si sono avvicendati artisti e teatranti provenienti da ogni parte del mondo che hanno saputo incantare gli sguardi bambini di tutti coloro che sanno ancora stupirsi e che, come i bambini ed assieme a loro, sanno che “giocare” è un lavoro ben serio.

Un teatro povero, cui basta anche solo una strada o uno slargo di via, per creare arte, poesia, magia, e capace di parlare a tutti, certo soprattutto ai bambini, oltre e al di là delle differenze di lingua, di appartenenza, di censo e di età. La sfida era quella di portare a Lignano il teatro popolare per antonomasia, sia quello apparentemente più marginale perché legato a tradizioni antiche, sia quello che, partendo da queste origini, cominciava a sperimentare altre forme con l’ausilio delle nuove tecnologie.

Portare a Lignano un teatro che parlasse con un linguaggio universale perché attraverso quel linguaggio Lignano voleva parlare anche un po’ di sé. Questa è stata la scommessa lanciata tanti anni fa con il Festival Internazionale Lignano Puppets; scommessa che da allora viene vinta di anno in anno e che oggi si chiama Pupi & Pini. Tutto questo è stato possibile attraverso lo straordinario impegno della Biblioteca Comunale e della storica compagnia di marionettisti del Teatro del Drago della famiglia Monticelli, una delle più antiche d’Italia, che sin dagli inizi cura la direzione artistica della manifestazione.

Pupi&Pini 2014

XX edizione


"Nel blu dipinto di blu...."

Tanto tempo fa quando i pittori dovevano disegnare un affresco speravano in cuor loro che l'opera avesse bisogno di poco blu....Perché? Perché il colore blu era il più prezioso, ancora più prezioso del colore oro. Si otteneva infatti grazie alla frantumazione di una pietra dura : il lapislazzulo, pietra rara, che veniva da terre lontane.

Ma il cielo é blu, il mare é blu, é blu la notte, "nel blu dipinto di blu"dice una famosissima canzone, e così i più grandi artisti visivi hanno incontrato nella loro folgorante carriera il blu....e il Teatro che é la somma di tutte le arti, non può che specchiare questa realtà, investigandola, trasformandola e facendola diventare unica e rara. Il prezioso blu , il nobile blu si sposa per questo ventesimo compleanno con Pupi & Pini e parla grazie alle produzioni artistiche di compagnie teatrali che hanno scelto di dedicare all'arte pittorica e al colore blu una parte del loro lavoro artistico.

Chagal, Miró. Matisse trovano cosí dimora rispettivamente in Anima Blu di Tam Teatro Musica (9 luglio)), Nei cieli di Miró del Teatro del Buratto ( 30 luglio) e nell'Albero del Signor Magritte della Cooperativa Tangram ( 19 agosto) .

Qualcuno però ha scelto come chiave di lettura la musica ed ecco nascere Scherzo a tre mani del Teatro all'Improvviso , ispirata a "Pour le enfant" di Bela Bartok, dove l'attore- regista-pittore Dario Moretti gioca con ombre e oggetti, disegnando dal vivo, accompagnato e stuzzicato da una pianista (13 agosto)

Ma tutta questa arte qualcuno la deve pur spiegare, ed ecco allora arrivare Piumetto, un buffo merlo, che decide di conoscerle proprio bene tutte queste opere d'arte e per capirle meglio, perché non entrare direttamente dentro ai quadri, grazie anche all'aiuto del Topo Guardiano, suo amico (28 agosto)

Ma il blu diventa arte anche quando si guarda l'infinito del mare e si sprofonda in esso come in Acquaria di Gek Tessaro, dove fra cieli e mari prendono forma storie di nuvole, aironi, creature marine, ghiacci e lune(15 luglio)

A guardare bene il mare é fatto di tante goccioline e allora perché non conoscere una di queste tante goccioline, sí proprio lei, proprio Celestina, una goccia del mare che é sempre abitata lí fino a quando non incontra Chiara, piovuta...dal cielo! ( Storie d'acqua- Teatro Prova, 22 luglio)

Ma in tutto questo blu e questa arte pittorica anche quest'anno non potevano mancare i burattini, con la loro arte popolare, il loro piglio "maccheronico", le loro gag, i lazzi e gli strafalcioni. I Burattini, oggi come duecento anni fa, racconteranno storie antiche di Toscana (.Habanera Teatro, 12 agosto), dell'Emilia Romagna ( Teatro del Drago/ Famiglia d'Arte Monticelli 8 agosto) e I Burattini di Riccardo (20 agosto), del Piemonte ( Alfa Teatro Marco Grilli, 8 luglio)), o , grazie alla maestria di Patrizio Dall'Argine, inventare incontri inaspettati come quello fra due grandi maestri d'Opera come Wagner e Verdi, a passeggio per le strade di Parma ( Teatro medico ipnotico, 2 luglio). Cugine dei burattini ecco le marionette, un genere teatrale che in Italia al momento vede pochi esponenti di carattere nazionale ed internazionale, fra questi il Teatro Tages di Cagliari, che presenta Manovella Circus, accompagnandosi con l'organetto di Barberia (28 luglio). La tradizione del teatro di figura nasce dalle storie popolari, dai racconti, dai personaggi che rendevano vive le giornate della gente, ecco perché nella Piazzetta del Sole , accanto a Burattini e Marionette ci saranno anche i Racconti di Fernando, di Libera Scena, dove burattini, narrazione e arte di strada trovano un piacevole compendio (4 agosto)

Pupi & Pini, da diversi anni é anche teatro di strada e cosí per le vie di Lignano Sabbiadoro ecco sfilare Tozzabancone & Fittifitti, una parata ispirata ai Viaggi di Pulcinella sulla Luna e a Giambattista Tiepolo ( Compagnia degli Sbuffi, 1 luglio)); Fleur, dove una semina fantastica fa sbocciare enormi fiori meravigliosi alla vista e preziosi all'olfatto ( Baracca dei Buffoni, 23 luglio) e per rendere omaggio al senso dell'udito ecco i Fantomatik Orchestra, un gruppo fu km, soul e rhytm'n blues, con influenze etno, pop e dance. Una delle marching band piú apprezzate in Italia, (11 agosto)

17 spettacoli per 17 compagnie provenienti da tutta Italia ( Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia- Romagna, Toscana, Campania, Sardegna) che si ritroveranno a Lignano Sabbiadoro per festeggiare in bellezza questo ventesimo compleanno. Quest'anno verrà inaugurato un altro spazio teatrale, il Parco UNICEF di Lignano Riviera, che andrà ad unirsi alle vie del centro di Lignano Sabbiadoro e alla Piazzetta del Sole dal Parco Hemingway di Lignano Pineta.

Un'estate piena di blu, di emozioni, di suoni e di intensità ci aspetta a Lignano, accogliendo e accompagnando per mano i piú piccoli, e coinvolgendo i grandi in percorsi immaginifici ed emozionali.