Il mare blu

ovvero il delfino magico: liberamente ispirato a "Il potere magico di Dilo" di Horace Dobbs

09 January 2015

Romanzo d'Infanzia - Compagnia Abbondanza/Bertoni

Domenica 18 gennaio 2015 ore 16.30 Artificerie Almagià
24 January 2014

Almagià in Festa/Gran ballo di Carnevale

Sabato 1 marzo 2014/Artificerie Almagià/Ravenna/Ore 15:30
24 January 2014

Il brutto anatroccolo

Domenica 16 febbraio 2014/Artificerie Almagià/Ravenna/ore 16:30

Spettacolo narrazione per ombre e figure.

Un delfino, un cucciolo alla scoperta del mondo, con una missione speciale da compiere.
Le immagini e le parole accompagnate dalla musica, si intrecciano poeticamente in un racconto di mare.
La voglia di vivere, di giocare e di scoprire, propria di tutti i "piccoli" è l'energia che muove il mondo, che si irradia come i raggi del sole e raggiunge anche quei "grandi" che col passare delle stagioni si sono allontanati e persi in un universo frenetico fatto di niente.
Disponibile da giugno 2004.
Per bambini dai 4 anni. Adatto anche a luoghi non teatrali.

Un progetto di teatro di figura dedicato all'acqua salata.

"Una volta andavo per mare…era tanto tempo fa…adesso navigo con la fantasia…
Ma qualcosa me lo ricordo ancora,
…come si fa a dimenticare il colore del mare?
I delfini erano dei buoni compagni di viaggio, soprattutto se soffri il mal di mare, loro ti stanno vicino e ti coccolano cantando dolci nenie, fino a quando la paura ti passa e anche il mal di mare un po' va via…
Quante volte li ho visti saltare e giocare sotto la prua, per chiamarli è sufficiente battere un ferro e loro, splash, escono dall'acqua con una forza e una vivacità mai vista, se ti sporgi un pochino li puoi quasi toccare. I delfini, non hanno paura dell'uomo, si fidano di lui, gli vogliono bene…loro…

Tratto dal diario di bordo dell'imbarcazione a vela Lady blu
Correva l'anno di grazia: 1864

IL PERCORSO fantastico/reale

Siamo partiti da lì, da questo diario, che contiene delle storie strane, a volte bizzarre, chissà se poi sono vere? A dir la verità non si capisce nemmeno se chi scrive è un uomo o una donna, forse è un bambino, uno di quei bimbi girovaghi che seguivano il papà e la mamma in giro per il mondo. Sicuramente occhi pieni d'amore per un mondo come quello marino, così vivo, vivace e pieno di energia.
Chiunque sia ha poca importanza, quello che ci interessa è che le storie sono piene di vita: parlano di delfini, di balene, di tartarughe marine, di cuccioli …
Della loro amicizia, della voglia di scoprire il mondo, di cosa significa affrontare ogni giorno cose nuove, della solitudine, dell'amore.
Sono questi i temi di questa storia nata dall'acqua, giocando fra le onde di un mare blu che oggi ancora, da qualche parte, sopravvive ma che col passare degli anni ahimè sta cambiando colore.
Il primo racconto liberamente tratto da "Il magico potere di Dilo" si intitola "Il delfino magico", ne seguiranno altri, come per esempio "Panchito e il delfino" di Luis Sepulveda, "Come una Balena" di Nicoletta Vallorani, "La rotta delle Balene" di Oscar Collazos…

LA STORIA

Siamo in mezzo al mare, lì abita Dilo. Lui è un cucciolo e, come tutti i cuccioli ha una gran voglia di giocare, di muoversi e di saltare, vorrebbe farlo con qualcuno, ma non c'è nessuno a tenergli compagnia. Così decide di partire alla scoperta del mondo marino. Balene, tartarughe, remore, cavallucci marini, saranno di volta in volta i suoi compagni di avventura.
Dilo, però non è un cucciolo qualsiasi, è un cucciolo speciale (tutti i cuccioli lo sono, ma lui di più), ha disegnata sul dorso una stella magica che possono vedere solo quelli che conoscono il segreto del mare. Questo significa che Dilo ha una missione da compiere. Quale?

LO SPETTACOLO

Un attrice in uno spazio di veli blu, narra la storia. La accompagnano ombre, pupazzi e oggetti mossi a vista attraverso un gioco di proiezioni di immagini con le tonalità del mare.
Un attore anima dal fondo, accompagnando la recitazione con luci e musica.
Spettacolo di teatro di figura per bambini e adulti a partire dai cinque anni.